Può essere applicato localmente su tagli, piaghe, punture di insetti, scottature, problemi di pelle e problemi dentali.

 

Tratto da: “Uso Terapeutico dell’Argento Colloidale, Prezioso Antibiotico Naturale, Efficacia, utilizzo ed esperienze di guarigione” di Josef Pies

 

“Famoso già nei secoli passati, questo rimedio è in pratica privo di effetti collaterali, contrariamente a quanto accade per gli antibiotici infatti, l’organismo non attiva resistenze nei suoi confronti.

Conosciuto come un potente antibiotico e antivirale, l’argento colloidale agisce su un ampio spettro di disturbi:

  • occhi: oftalmia, blefarite, congiuntivite, cheratite
  • sistema respiratorio: influenza, polmonite, rinite, tubercolosi
  • cute: acne, dermatite, lupus, herpes simplex, herpes zoster, psoriasi, acne rosacea, orticaria
  • sistema nervoso: meningite, morbo di Ménière, nevrastenia
  • sistema digestivo: diarrea, gastrite, emorroidi
  • apparato motorio: artrite, reumatismi
  • malattie varie: diabete, ulcera, malaria, polio, tetano, tifo”

 

Se volete usare l’argento ionico come antibiotico, consultate il vostro medico per i dosaggi corretti e la sua supervisione. Le indicazioni qui sotto sono tratte da Internet a puro titolo informativo ed educativo, in nessun modo sono da intendersi come prescrizione.

 

Per infezioni e malattie

Fare degli sciacqui tenendo l’argento ionico in bocca per circa 30 secondi prima di deglutire. Bere almeno 2 litri di liquidi al giorno per aiutare il vostro corpo a smaltire i patogeni eliminati dal argento colloidale.

Prendere l’argento ionico almeno 15 minuti prima di mangiare e bere qualsiasi cosa.

 

Bambini

 

L’argento ionico è molto utile per i bambini.

 

Dermatiti da pannolino – spruzzare direttamente sul corpo e nel pannolino pulito

 

Infezioni agli occhi – applicare con un contagocce

 

Otiti – spruzzare l’argento ionico nell’orecchio, saturare un piccolo pezzo di cotone idrofilo per fare un tappo auricolare e poi periodicamente ri- spruzzare.

 

Inoltre, potete spruzzare l’argento ionico sui cerotti per abbreviare i tempi di guarigione.

 

Spruzzare immediatamente su ustioni e scottature. Previene le infezioni, riduce il dolore e favorisce una guarigione più veloce e con meno cicatrici.

 

Candida e/o infezioni da lieviti: Prendere fino a 4 cucchiaini al giorno d’argento ionico, tenendolo sotto la lingua per almeno 30 secondi prima di deglutire. Lavare la zona vaginale con argento ionico dopo un bagno o una doccia. Prendere un probiotico a cena.

 

Infezioni dell’orecchio: Mettere 2 gocce nell’orecchio infetto otto volte al giorno. Chiudere l’orecchio con un batuffolo di cotone idrofilo per evitare che l’argento ionico goccioli fuori.

 

Per piede d’atleta e Tigna: Lavare la zona interessata con argento ionico e prenderne oralmente 4 cucchiai  al giorno. Un altro metodo è quello di immergere una garza, più volte ripiegata, in argento ionico e coprire la zona interessata per almeno 6 minuti, 3 volte al giorno.

 

Per tagli e graffi: Lavare con argento ionico fino a pulire la parte. Spruzzare o far cadere un pò d’argento ionico su una garza o un cerotto e coprire delicatamente la ferita.

Cambiare la medicazione ogni giorno fino a quando si forma una crosta, quindi rimuovere.

 

Infezioni agli occhi: Mettere due gocce di argento ionico negli occhi 6 volte al giorno. L’argento colloidale non brucia.

 

Per pulire gli occhi: Basta inserire alcune gocce d’argento ionico nell’occhio e battere le palpebre, senza strofinare.

 

Mal di gola o tonsillite: Fare dei gargarismi con un cucchiaio di argento ionico e sputare. Fare questo ogni ora, mattino, mezzogiorno e sera e 15 minuti dopo aver mangiato e bevuto.

 

Raffreddore e influenza: Ai primi sintomi di un raffreddore o un’influenza, prendere 1 cucchiaio di argento ionico al mattino, a mezzogiorno e di nuovo la sera prima di dormire.

 

Le reazioni allergiche a certi alimenti o altre sostanze irritanti possono causare orticaria o arrossamenti alle persone sensibili.

Invece di usare il cortisone, spruzzare l’argento ionico sulla zona interessata.

Pulire l’eruzione cutanea con acqua tiepida e sapone. Asciugare l’area completamente e spruzzare l’argento ionico da 3 a 5 volte. Lasciare che la pelle assorba questa soluzione per circa cinque minuti, poi asciugare picchiettando delicatamente con un panno assorbente pulito e morbido.

Applicare l’argento ionico in gel se preferite risparmiare tempo, applicandolo due o tre volte al giorno. Applicare il gel d’argento dopo aver pulito e asciugato la pelle e massaggiare delicatamente nella zona dell’eruzione.

Lavare le mani dopo aver finito di applicare l’argento ionico.

 

L’argento spruzzato in bocca elimina l’alito cattivo e riduce l’infiammazione delle gengive o gli ascessi.

 

Aiuta a rigenerare e riparare tessuti e ossa e sembra che per molte persone  abbia svolto un ruolo importante per alleviare dolori di schiena e artrite.

 

L’argento ionico è un aiuto per la digestione, perché elimina la fermentazione, gli esperti consigliano di aggiungerne 1 cucchiaino da thè in 1 bicchiere d’acqua da bere prima e dopo i pasti. Mescolare con un cucchiaino (NO metallo!) attendere  qualche minuto e bere.

 

Durante i viaggi aerei spruzzare l’argento ionico e inalare attraverso la bocca, il naso e i polmoni ogni 30 minuti circa.

 

Avvertenze: Donne in gravidanza o persone allergiche ai minerali-traccia dovrebbero consultare un medico prima di assumere l’argento ionico.