Spossatezza e indolenzimento indicano che l’argento ionico sta lavorando e il corpo sta smaltendo le “scorie” generate dalla disinfezione.

 

Poiché non c’è modo di misurare realmente l’impatto che qualsiasi integratore d’argento può avere sui batteri benefici nel tratto digestivo, molti esperti consigliano di aggiungere yoghurt o fermenti lattici all’alimentazione per ripristinare la flora simbionte.

 

Crisi di guarigione

La cosiddetta “Crisi di guarigione” che comporta astenia, spossatezza e indolenzimento ai reni, indica che l’argento ionico sta lavorando e gli organi emuntori stanno smaltendo il carico di “scorie” generate dalla disinfezione.

 

Per ridurre gli  eventuali effetti indesiderati, gli esperti consigliano di bere almeno 2 litri di acqua al giorno e assumere 5/8 gr di vit. C.