L’Argento ionico è delicato, deve essere tenuto al fresco, lontano da TV, altoparlanti e forno a microonde.

 

• è sensibile alla luce (anche quella tenue di una stanza);

 

• è sensibile all’eccessivo calore;

 

• i campi magnetici o elettromagnetici agiscono sugli ioni dell’argento, scaricandoli;

 

• i metalli di qualsiasi tipo tendono a scaricare l’argento ionico;

 

Perciò…

L’argento ionico deve essere tenuto in un luogo fresco. È meglio però non metterlo in frigorifero, a meno che la temperatura ambiente non sia davvero torrida; in tal caso è preferibile il frigo, ma l’argento deve essere consumato in poco tempo;

 

• tenetelo lontano da TV, altoparlanti, forno a microonde, ecc.;

 

• non agitatelo prima dell’uso, e gettate l’ultimo residuo;

 

• deve essere conservato in una bottiglia di vetro scuro ben avvolta in un foglio di alluminio perché i fotoni annullano la carica elettrica degli ioni in sospensione;

 

• la bottiglia deve essere pulitissima, con tappo non metallico e a perfetta tenuta.

 

• i contenitori di plastica non sono adatti perché, secondo Joseph Pies, dalle loro pareti potrebbero staccarsi particelle che inquinerebbero l’argento;

 

• sempre secondo Pies, l’argento potrebbe depositarsi sulle pareti di plastica, diventando quindi meno stabile ed efficace;